IL GUSTO A TAVOLA NELLA POESIA E NELLA NARRATIVA

2021 - II^ EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO “IL GUSTO A TAVOLA NELLA POESIA E NELLA NARRATIVA”

In tutte le letterature di ogni Paese, civiltà ed epoca troviamo riferimenti nella poesia e nella narrativa "Alla nobile arte del cucinare, alla vite, all’uva e al vino"; alle ricette e ai piatti, reali o inventati; ai molti simboli di cui il cibo e il vino, nel tempo si sono fatti portatori dei significati più o meno nascosti che sanno conservare.

"La nobile arte del cucinare, della vite, dell’uva e del vino" accompagnano nella letteratura paesaggi familiari, che sono il luogo della memoria e del ricordo del passato.

Il cibo è parte integrante della vita dell’uomo, così come lo è la narrativa e la poesia e il loro intrecciarsi è una conseguenza naturale del loro stesso essere.

Per segnalare un’autore, un’opera o se sei un autore iscritto alla FITeLe vuoi partecipare al premio speciale per i giovani autori con un tuo inedito di poesia o narrativa, devi inviare la tua segnalazione o il tuo lavoro alla e-mail: crtfiteldelducato@gmail.com entro il 31 agosto 2021.

Una giuria selezionerà e premierà le opere e gli autori individuati dalla stessa giuria e tra quelli segnalati tramite Facebook e/o inviati con la posta elettronica a segreteria@craluslpiacenza.it sempre entro il 31 agosto 2021.

Riconoscimenti: autori classici ...

  • Il gusto a tavola nella poesia:
  • Il vino, l’uva e la vite nella poesia
  • Il cibo nella poesia
  • Il gusto a tavola nella narrativa:
  • Il vino, l’uva e la vite nella narrativa
  • Il cibo nella narrativa
  • Premio speciale giovani autori emergenti nella poesia e nella narrativa della FITeL Emilia-Romagna.

L’evento è organizzato dal CRT FITeL del Ducato A.P.S. con il CRAL USL Piacenza A.P.S., ed è sostenuto da FITeL Emilia-Romagna A.P.S.

IN 13 QUADRI STORIE ED EMOZIONI DI CHI NON CEDE ALLA MALATTIA

Successo alla rassegna Estate Farnese per lo spettacolo “Un giorno dopo l’altro“ tratto dall’omonimo libro di Guido Mezzera.

(Articolo di Matteo Prati - pubblicato lunedì 21 luglio 2021, sul quotidiano di Piacenza “Libertà”)

C’è voglia di parole sgombre che costringano a riflettere e incontrino il cuore del prossimo, zeppe di suoni familiari, avvolgenti, c’è la voglia di tornare a colorare il cielo con un dito ricordando che la pandemia ha cambiato i paradigmi sociali, ha mutato le relazioni e le persone. Gli spettatori di Estate Farnese, rassegna promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con Fondazione Teatri di Piacenza e il contributo di Iren, applaudono e lasciano scorrere le emozioni, fissano la penombra del palcoscenico, ringraziano intimamente le migliaia di eroi per caso che hanno lottato a mani nude nel ventre di un’emergenza di 16 mesi.

In scena gustano le dinamiche della pièce “un giorno dopo l’altro”, adattamento teatrale tratto dall’omonimo libro di Guido Mezzera realizzato con la collaborazione di Paolo Merli (anche aiuto regia e rappresentante della produzione del CRAL USL PIACENZA A.P.S. per questo spettacolo).

L’iniziativa, promossa dal Cral aziendale della USL di Piacenza, in collaborazione con il Comune e sostenuta da CIGL, CISL, UIL e dalla FITeL Regione Emilia-Romagna, ha visto alternarsi sulla ribalta del cortile di Palazzo Farnese, oltre a Mezzera (sua anche la regia) gli attori Andrea Del Vitto, Marco Libralato, Gabriele Tarallo della compagnia iCanzonieri del CRT FITeL del Ducato, le danzatrici della scuola di danza Domenichino da Piacenza e Benedetto Chieffo che ha interpretato alcune canzoni del padre Claudio.

Lo spettacolo, introdotto dal giornalista Ludovico Lalatta, ha raccontato in 13 quadri le storie di uomini che non cedono il passo dinanzi al grigiore appiccicoso della malattia e donne che rialzano la testa, sempre ogni mattina, scrollandosi di dosso la paura del distanziamento forzato. Un omaggio al personale medico sanitario. Sul tragitto stille di disperazione ma anche tanta speranza, i volti dell’angoscia e quelli più assolati di un lento ma costante rientro nelle maglie della normalità. Le ragazze della Domenichino da Piacenza, egregiamente dirette dalle insegnanti Elisabetta Rossi e Michela Arcelloni, hanno disegnato coreografie dense è mai scontate per declinare il tema della bellezza che, secondo una celebre citazione dall’Idiota di Dostoevskij, salverà il mondo. Prima una bellezza più esteriore ma comunque sobria pio quella più interiore, viscerale. Soli si vaga in cerca dell’essenziale, di un approdo sicuro, di equilibrio spirituale, sospesi tra incertezza e slancio vitale. La soluzione per uscire dal guado e ritrovarsi è tendere la mano scrutando il futuro con gli occhi di una comunità e spogliandosi di maschere superflue. Il battimani convinto della platea ha “accarezzato” le ballerine Sofia Accurso, Anna Laurenzano, Arianna Bianco, Camilla Fantini, Matilde Ferrari, Brigitte Maddalena Fioretti, Serena Leto, Emma Tinelli, Giada Tortora, Gaia Voltolini.

In apertura i saluti istituzionali del prof. Luigi Cavanna, primario di oncologia dell’ospedale di Piacenza, e dell’assessora ai Servizi Sociali Federica Sgorbati.

Se vuoi scaricare il filmato dello spettacolo scrivi la tua richiesta a segreteria@craluslpiacenza.it

PREMIO PER GIOVANI CANTAUTORI "FIDATI DEI TUOI SOGNI"

Ideato dal tenore e scrittore bolognese CRIS LA TORRE, organizzato da MEGA DISCHI & PMS STUDIO, in parternship con Pro.Di.Da e in collaborazione con il Teatro del Baraccano di Bologna.

Il Premio per Giovani Cantautori “Fidati dei Tuoi Sogni”, patrocinato dal Comune di Bologna e da Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, è un contest online ad iscrizione gratuita, rivolto ai cantautori fino a 25 anni, di ogni nazionalità resideti in Italia. Una Giuria di qualità selezionerà 8 finalisti, mentre sarà la Community stessa, coinvolta nella campagna di crowfunding finalizzata a produrre le due canzoni dei due artisti, a decretare i due vincitori. L'idea di tale iniziativa è scaturita dall'ultimo progetto discografico di Cris La Torre intitolato, appunto, “Fidati dei tuoi sogni”. Un forte messaggio di speranza rivolto a tutti i Lavoratori dello Spettacolo, e un incoraggiamento a incentivare la capacità di espressione e la creatività dei giovani aspiranti artisti. Il noto tenore bolognese, con alle spalle 20 anni di carriera internazionale, è direttore artistico del Premio musicale regionale "Giuseppe Alberghini" e da vari anni è impegnato nella promozione di giovani talenti.
Il Premio per Giovani Cantautori "Fidati dei tuoi sogni", è un progetto ideato per valorizzare quei giovani artisti che non hanno la possibilità di sostenere attraverso le proprie risorse una produzione discografica professionale, per aiutarli a realizzare la loro opera, tutelare il loro diritto e incentivare la loro creatività, fornendo loro gli strumenti necessari per esprimersi liberamente. Il progetto, patrocinato dal Comune della città Bologna e da Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, è curato da Rod Mannara, cantautore e produttore discografico dell'etichetta Mega Dischi, partner del gruppo PMS Studio, con il supporto tecnico del manager e discografico Raffaele Montanari. Partner ufficiale del progetto è "Pro.Di.Da" (Associazione italiana professionisti per la tutela del diritto d'autore), ente no-profit di formazione, attivo sul territorio nazionale dal 2015, riconosciuto dal MISE ai sensi della L.04/2013, che rilascia attestati di qualificazione professionale e qualità.
La Giuria di qualità è composta da dieci esponenti di spicco del mondo della musica e dello spettacolo come la cantante e attrice Barbara Cola (Presidente di Giuria), Francesca Cheyenne, conduttrice di radio RTL 102.5, lo stesso tenore Cris La Torre, ideatore e padrino del Premio, Massimo Iondini, giornalista del quotidiano “Avvenire, Raffaele Montanari, manager e produttore discografico di PMS Studio, Rod Mannara, produttore discografico di Mega Dischi, Marcello Romeo, direttore artistico di Playtune Records, Piero Alfarano, responsabile della comuncazione di Pro.Di.Da, Simone Mori, giornalista di "GP Magazine" e Giambattista Giocoli, direttore artistico del Teatro del Baraccano di Bologna.

L'iscrizione al premio è completamente gratuita, e, consultando la pagina Facebook ufficiale del contest, sarà possibile trovare tutte le informazioni necessarie per partecipare: https://www.facebook.com/premiofidatideituoisogni.
Per entrare a far parte della Giuria della Community e sostenere il progetto diventando un "Talent Scout" occorre consultare la seguente piattaforma di Crowdfunding: https://www.ideaginger.it/progetti/diventa-un-talent-scout-e-aiuta-un-giovane-cantautore.html

L’evento finale, previsto fra maggio e giugno 2021, si svolgerà nell’antico cortile del Teatro del Baraccano di Bologna, e prevederà l’esibizione dal vivo di tutti i finalisti, la consegna dei premi agli artisti e ai giurati della Community.
Ufficio stampa: Parole & Dintorni – Sara Rigamonti (sara.rigamonti@paroleedintorni.it - 02 20404727)

Un giorno dopo l'altro
Per non dimenticare né adesso né dopo

Un libro di Guido Mezzera realizzato con la collaborazione del nostro CRAL grazie all'impegno del nostro presidente, Paolo Merli e pubblicato nella collana iCanzonieri del CRT FITeL del Ducato. In queste pagine l'autore raccoglie gli appunti e gli spunti delle diciotto settimane, dal ventisette di marzo alla fine di luglio 2020.
Durante l’emergenza del COVID molti di noi hanno avuto modo di incontrare il volto di un amico, di una persona che ci ha dato una nuova speranza durante i primi mesi della pandemia, ed è continuato ad accadere: quando ci pareva che le cose andassero meglio; e ancora adesso, quando tutto pare essere tornato come all’inizio. Il sottotitolo di quegli appunti recita “per non dimenticare né adesso né dopo”. Oggi questa frase e quell’intendimento ci sembrano davvero importanti. Le testimonianze, le storie, i contributi che avevamo raccolto e trascritto, oggi acquistano ancora maggiore significato perché già allora erano stati in grado di farci alzare lo sguardo, di non lasciarci trascinare nello sconforto, di affrontare la realtà carichi di una speranza, che è diventata un’esperienza di liberazione.

La pubblicazione è scaricabile gratuitamente a questo link ... CLICCA QUI, è un piccolissimo dono con il quale vogliamo dire grazie a tutti i nostri soci e a tutti coloro che giornalmente prestano il loro servizio per curare e assistere i pazienti, confidando che questo piccolo pensiero sia gradito e che possa meritare di essere regalato da chi lo legge ad altri amici.

Insieme ce la faremo

Camping & Natura Villages ringrazia chi è stato impegnato nella lotta contro il Coronavirus offrendo, in accordo con il nostro CRAL 70 settimane di vacanza GRATUITE! 
La proposta ... ha messo a disposizione di medici, infermieri e i tecnici sanitari, 70 settimane GRATUITE all'aria aperta, nei campeggi della riviera romagnola, durante la prossima estate, sia in Mobilhome che in piazzola.
I beneficiari sono stati i medici, gli infermieri, gli operatori e i tecnici sanitari impegnati nei reparti COVID degli Ospedali di: Piacenza.
Per chi ha desiderato soggiornare una settimana aggiuntiva rispetto a quella gratuità, ha usufruito di uno sconto del 15% sul prezzo del pernottamento della seconda settimana.

Per chi ha necessitato di una sistemazione extra (Mobilhome/piazzola) aggiuntiva rispetto a quella gratuita, ha usufruito di uno sconto del 15% sul prezzo del pernottamento.